• Prassi

Vuoi associarti?

L’eroplanitti der Dòmu

Finiti… a cargi ‘n culu! Cinguant’anni fa dentro ar Dòmu, durande la messa de minzujornu, c’era quattro vardascitti (Libero P., Enzo C., Enzo T. e Adriano P.) A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Madunnì A Montolmo, nel rione Cerqueto, visse nella prima metà del ‘900 un ometto dappoco e un po’ svanito, che a più riprese fu ricoverato al manicomio di Macerata, A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

Origine dei modi di dire della nostra terra: ‘Nciòccheje li denti

“Se mi fai arrabbiare, io, con uno zoccolo…” Molti attrezzi del contadino (rastrello, forcone di legno, erpice) in origine erano costruiti artigianalmente dal “vergaro” che inseriva i denti di legno in un supporto, A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi I fichi e il progresso Per affermare che col passare del tempo il mondo non camabia, oppure per semplice celia, si ode cantilenare la quartina popolare: A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Montefiore, Carassai e Montedinove Secondo le storie antiche e più accreditate, a fondare Montefiore, Carassai e Montedinove, tutti e tre in provincia di Ascoli Piceno, A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

L’oroscupu de Pèppa de la Stròlleca

Tratto da “Allegria…ridiamoci su malgrado tutto” di Urbano Riganelli Ariete   Saréte tandu dicìsi e ardendi in amore… A 7 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi I guardiani de lu ‘randurcà’ A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

La vergara e i capponi da destinare

Storie dalla nostra campagna di Ninì de Quinto Nei primi giorni di aprile la vergara aveva preparato due grandi ceste ricoperte di paglia dove, mano a mano, aveva depositato le uova da fecondare. A 13 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Una caduta da cavallo Sapónetta era conosciuto da tutti a Montolmo perché, A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Contestazioni allegre Domenico Spadoni, in una sua pubblicazione degli anni ’30, riferito il distico, passato in proverbio e attribuito al lustrascarpe maceratese Ciàcchiti: A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi   La spalatura del granturco I proprietari terrieri vivevano nel continuo sospetto di venire derubati dai loro mezzadri e, pertanto, cercavano di esercitare la massima sorveglianza possibile, specie nei periodi delle raccolte. Il cereale più soggetto alle ruberie, da parte dei contadini, era il granturco, prezioso per l’alimentazione e della famiglia e […]

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi   Un ladro di polli Ho intercettato questo dialogo fra due donne: “Lu fiju de Lèlla, quanno lu vó’ vedé’, ci-ha sembre sonnu, camina all’uru come li somari, fa lu rumasòtta, non guarda su la faccia a gnisciù… dico: ma se po’ sapé’ che fa’, de che camba?” (Il figlio di Lella, […]

Lo pà’ e li dendi

di Alvaro Norscini   Chi ci-ha lo pà’ non ci-ha li dendi chi ci-ha li dendi non ci ha lo pà’ È un vecchio proverbio popolare che associa quello che allora era un alimento indispensabile come il pane ai denti, atti a masticarlo. Quando ci sono entrambi (pane e denti) tutto va a gonfie vele, […]

Rime di protesta sociale

Vecchi detti dialettali   E le donne de Mojà / per tre sòrdi va a monnà’; pòre donne svindurate: / nove sòrdi tre jornate!   Vàngala contadì la capezzaja, / a lu patró lo grà’, per te la paja; / vàngala contadì la tèra dura, / a lu patró lo grà’, per te la pula! […]

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi   Un frutteto da leggenda I frutti, nei tempi di miseria e di contatto con la natura che li forniva, erano considerati un ottimo companatico e così, presso ogni albero carico di frutti maturi, lodandoli con il motto “Cóti e magnati li frutti è bóni!” (Colti e mangiati i frutti sono buoni!) […]

Partner istituzionali

  • 2.488.092