• Prassi

Vuoi associarti?

La lecca

Raccontino di Lisà de Lurinzittu ‘Na orda che io ero picculittu, ci-aìamo ‘na lecca che facìa quasci li miraculi: non c’era ‘na orda che A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Scuola in piazza Un popolare spiazzì’ (merciaio ambulante) amava definirsi, scherzando, latru onestu (ladro onesto). A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

A quissu je va in fumu lu cervellu!

A lui gli va in fumo il cervello quando pensa troppo! La frase “a quissu je va in fumu lu cervellu” aveva due significati, entrambi negativi. Il primo era che il soggetto in questione avesse un cervello tanto modesto A 7 persone piace questo articolo. Mi piace

“Se tté cchjàppe… se tté chjàppe…”

Quando i finanzieri correvano dietro alle “ladre di sale” Nelle zone del maceratese c’erano numerose sorgenti di acqua salata, per esempio a Penna San Giovanni o a Petrolo, e c’era una tassa sul sale… salata! A 13 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Una curiosità soddisfatta Un vecchio carbonaio, Andò de Festélla, di carattere bizzarro è ricoverato in ospedale in pericolo di vita. A 7 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi La partita a tressette In una candina fòr de pòrta (osteria al di fuori della cinta muraria) quattro muratori stanno facendo una partita a tressette, A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Il… Miàgra in farmacia

di Ninì de Quinto Un vecchietto entra in farmacia e, poiché conosce bene il Farmacista, lo saluta con tanto calore. A 10 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Galanterie pesanti Si narra che un giovanotto, dopo una corte assidua, riuscì finalmente a conquistare le grazie di una bella fandèlla (ragazza). A 17 persone piace questo articolo. Mi piace

Professori maceratesi in vacanza…

Storiella vera di alcuni anni fa Co’ ‘na gita in coriera, organizzata pe’ ghjì a vedè’ li siti archeologici, adè partiti un bo’ de pistacoppi assurtiti e tra de issi c’era professori, ‘nbiegati, vutticà e pure ‘n bar de geometri. A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

L’eroplanitti der Dòmu

Finiti… a cargi ‘n culu! Cinguant’anni fa dentro ar Dòmu, durande la messa de minzujornu, c’era quattro vardascitti (Libero P., Enzo C., Enzo T. e Adriano P.) A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Madunnì A Montolmo, nel rione Cerqueto, visse nella prima metà del ‘900 un ometto dappoco e un po’ svanito, che a più riprese fu ricoverato al manicomio di Macerata, A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

Origine dei modi di dire della nostra terra: ‘Nciòccheje li denti

“Se mi fai arrabbiare, io, con uno zoccolo…” Molti attrezzi del contadino (rastrello, forcone di legno, erpice) in origine erano costruiti artigianalmente dal “vergaro” che inseriva i denti di legno in un supporto, A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi I fichi e il progresso Per affermare che col passare del tempo il mondo non camabia, oppure per semplice celia, si ode cantilenare la quartina popolare: A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti tratte da “Dicerie popolari marchigiane”

di Claudio Principi Montefiore, Carassai e Montedinove Secondo le storie antiche e più accreditate, a fondare Montefiore, Carassai e Montedinove, tutti e tre in provincia di Ascoli Piceno, A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

L’oroscupu de Pèppa de la Stròlleca

Tratto da “Allegria…ridiamoci su malgrado tutto” di Urbano Riganelli Ariete   Saréte tandu dicìsi e ardendi in amore… A 7 persone piace questo articolo. Mi piace

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2144614