• Prassi

Vuoi associarti?

Analisi delle opere di Artemisia Gentileschi

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Ultima puntata La violenza e la drammaticità della sua tela che raffigura “Giuditta che decapita Oloferne” non è soltanto il parto estetico d’una pittrice di talento, che in nulla era inferiore ai suoi colleghi maschi, ma addirittura li surclassava. Moltissimi dei suoi capolavori rappresentano il […]

Artemisia Gentileschi

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Artemisia Gentileschi fu attenta testimone di quella fervida fucina di idee nuove intorno alla tecnica naturalista del Caravaggio. Imparò presto a ritrarre, da modelli presi dalla strada, personaggi veri, reali, con tutti i loro pregi e difetti, superando in ciò anche il padre. A 5 […]

Gentileschi padre e figlia

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Un padre orgoglioso della figlia Orazio aveva una figlia di nome Artemisia ch’era rimasta orfana di madre in tenera età. Egli per necessità era costretto ad accudirla e pertanto per controllare la sua vivacità la teneva tutto il giorno nel suo studio. Ma la bambina […]

L’attacco satirico al Baglioni

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Orazio Gentileschi, figlio di un orafo fiorentino, nacque a Pisa nel 1563, otto anni prima del Caravaggio. Anche lui si trasferì a Roma giovanissimo, vivendo presso uno zio che era capitano delle guardie di Castel Sant’Angelo. Inizialmente lavorò come orafo nella bottega del padre, ma […]

I “caravaggeschi”

Dal’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Caravaggio fu gelosissimo della sua arte e non volle permettere, mentre era ancora in vita, a nessun sedicente pittore di impadronirsi dei segreti del suo mestiere. Lungo gli anni del XVII secolo più di un pittore si spacciò come suo allievo e, se in quel […]

La “Deposizione” per San Filippo Neri

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Non è accertato che il Caravaggio abbia conosciuto e frequentato personalmente Filippo Neri il quale, attorno alla metà degli anni novanta del Cinquecento, era alla fine del suo apostolato, ormai vecchio ma con un costante sorriso sul viso sia pure malinconico, devastato dalle rughe e […]

La Congregazione dell’Oratorio

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci Il buon Filippo vestiva poveramente, e il suo aspetto da bonaccione lo faceva preda degli scherzi di bande di ragazzacci trasteverini e dei vicoli attorno a Campo Marzio, che non perdevano mai l’occasione di trasformare in motivo di gioco qualche povero passante solitario. Egli non reagiva, […]

Filippo Romolo Neri, Pippo buono

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Filippo Romolo Neri. Chi era costui? Per giudizio comune era il “Socrate Cristiano”. Nello stesso anno 1515, in cui in Spagna nacque santa Teresa d’Avila, il 21 luglio, il Signore concesse a Filippo Neri di vedere la luce nel buio mondo della Storia terrena per […]

I nuovi ordini religiosi della controriforma

Dall’inedito “Caravaggio ele ombre dell’anima” di Matteo Ricucci     Durante la lunga descrizione della vita romana di Michelangelo Merisi da Caravaggio, abbiamo presentato, anche se in maniera approssimativa, le condizioni sociopolitiche di una città che di santo sembrava avere soltanto il nome. Indubbiamente gli avvenimenti di quella fine di secolo erano tragici e convulsi, […]

I viaggi del Caravaggio alla ricerca dell’Arcadia

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Nella Roma dei nostri giorni, presso le scuderie del Quirinale (vedi foto), file chilometriche di appassionati visitatori hanno sfidato l’inclemenza del clima e la stanchezza dell’attesa, pur di trovarsi a tu per tu con le stupende opere del Caravaggio che hanno fatto parlar di sé, […]

Leader tra artisti-spadaccini

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Un altro personaggio importante, come sappiamo, per la carriera artistica del Merisi fu il Cardinal Francesco Maria del Monte che lo lanciò nel mondo dorato della Roma bene, contribuendo a fargli assegnare importanti committenze. Anche costui tenne fede alla sincera amicizia che lo legava a […]

Nemici e amici

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Abbiamo già accennato alle dispute e agli scontri con i membri del clan Tomassoni; la violenta disputa con un cameriere in una bettola, sulla faccia del quale egli scagliò un piatto di carciofi bollenti, o le sassaiole contro le finestre d’una sua precedente affittacamere che […]

Come dilapidare una eredità

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci   Dell’infanzia del Merisi si conosce davvero molto poco. L’assioma che le cause del disagio psicologico d’un adulto, vadano ricercate e scandagliate attentamente nel suo vissuto infantile, dimostra l’imprescindibile necessità di conoscere la sua fanciullezza per analizzare meglio la sua vera personalità di adulto, ma di […]

Una società romana sessualmente confusa

Dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima” di Matteo Ricucci     Dopo quell’intensa simbiosi, fatta di lavoro e forse di momentaneo innamoramento per la loro travolgente bellezza, il Merisi conobbe anche Maddalena Antognetti, detta “Lena”, un’altra affascinante etéra d’alto bordo che viveva nello stesso quartiere del pittore. Era donna di fascino sensuale che praticava i […]

Le allegre donnine della Roma papalina

di Matteo Ricucci, dall’inedito “Caravaggio e le ombre dell’anima”   Anna Bianchini e Fillide Melandroni, avvenenti e affascinanti fanciulle, partite da Siena, raggiunsero Roma. Erano accompagnate dalle rispettive madri che, di comune accordo, avevano deciso di mettere a frutto la bellezza e l’avvenenza delle rispettive figlie a scopo di arricchimento. Esse avevano l’una 14 anni […]

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2089841