• Prassi

Vuoi associarti?

L’unione fa la forza e per Visso, Ussita e Castello inizia la rinascita

Print Friendly
Il Sindaco Giuliano Pazzaglini presenta progetti unitari che sono accolti e finanziati
visso ussita castello fil rouge

“L’unione fa la forza” è un detto vecchio come il mondo che spesso si cita ma molto meno si applica. Lo ha fatto Giuliano Pazzaglini, Sindaco di Visso e il successo lo ha subito ricompensato.

In pratica ha presentato dei progetti riguardanti non solo la sua Visso ma coinvolgenti anche gli altri due Comuni della triangolazione territoriale formata da Visso, Ussita e Castello (abbreviazione di Castelsantangelo sul Nera, lungo da scrivere e pronunciare).

Scrive Giuliano: “Diciamo sempre che siamo un territorio unico (gli umbri delle Marche; quelli del bacino del Tevere; quelli della Valnerina ecc…) ma insieme praticamente non abbiamo mai fatto nulla… Fino a ora”.

Ma le situazioni evolvono, a volte spinte, e aggiungiamo, purtroppo, dalle difficoltà create da eventi disastrosi quali sono stati i recenti terremoti, per cui aggiunge Pazzaglini: “La riflessione è tardiva, sarà banale, probabilmente anche poco condivisa da molti residenti però alla luce del lavoro degli ultimi tempi va fatta… stimolata da due progetti che ho presentato ieri a Cervia e oggi a Sansepolcro. Il primo riguardante la sistemazione del campo di calcio di Ussita. Non ho parlato direttamente con Andrea Ranocchia ma da quello che mi hanno detto sembra che ha/hanno deciso di finanziare noi anziché i progetti umbri (come facilmente comprensibile decisamente più “sponsorizzati” del nostro) perché convinto/ti dalla richiesta da me presentata a favore di un altro Comune. La collaborazione tra Comuni ha fatto la differenza… Analogo esempio con la pista di collegamento ciclo/pedonale dei tre Comuni (Ndr: questa sì propedeutica al turismo di un territorio votato a tale risorsa!). L’ho presentata a novembre dello scorso anno a un’associazione di Arezzo. L’apprezzamento che ha avuto li ha portati a chiedermi di andare a presentarla nella sala consiliare della provincia di Arezzo. E la cifra raccolta è subito lievitata a 100’000 €. Però nella sala consiliare c’era anche un assessore regionale (Regione Toscana) che si è appassionato a un progetto presentato da un Comune distrutto a favore anche dei suoi confinanti e ha deciso di darci dei soldi anche lui. E non è stato l’unico visto che insieme con lui si sono convinti tutti i Sindaci e i Presidenti delle altre associazioni presenti in sala consiliare, che hanno subito avviato altre iniziative di raccolta arrivando al raddoppio della cifra: 200’000 €! Sono sicuro che se avessi presentato un progetto solo per Visso non sarei mai arrivato a quella cifra… anzi, potrei anche non aver ottenuto nulla visto che la prima cosa che mi hanno detto è che stavano valutando un progetto anche per Norcia. Finisce qui? No, perché forte del risultato ho presentato il progetto anche alla Presidenza del Consiglio regionale delle Marche e alla Presidenza dei Consigli regionali d’Italia convincendoli a donarci tutti gli oltre 200’000 € che avevano a disposizione. Si sono convinti perché ho parlato per tutti e tre i Comuni. Altro successo è stata la casa di riposo di Castelsantangelo, non so se lavorandoci da solo Mauro Falcucci sarebbe riuscito a ottenerla, visto che è bravo probabilmente sì, ma l’aver presentato la richiesta insieme ci ha dato la certezza del risultato”.

Ecco i risultati dell’applicazione pratica della saggezza degli antichi… l’unione fa la forza! E in questi tempi la forza di molti è necessaria per ridare speranza di vita futura a questi borghi la cui nascita si perde nella notte dei tempi.

Per finire il Sindaco Giuliano Pazzaglini pone una domanda, a questo punto scontata e non polemica, a se stesso: “Perché le tre Amministrazioni non collaborano di più? – e continua – È una domanda alla quale mi viene solo una risposta: i cittadini lo vogliono?”

Visto quanto l’unione ha consentito di ottenere ci permettiamo di dare un suggerimento a vissani, ussitani e castellani: nel matrimonio c’è la fatidica frase “Lo volete voi?… ebbene, rispondete di sì.

16 luglio 2017

  

 

A 14 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • 2.372.660