• Prassi

Vuoi associarti?

Caem: auto storiche, musei e abbazie

Print Friendly, PDF & Email
Per la 24^ edizione – abbazia di S.Emiliano, musei pianoforte e bici da lavoro
caem abbazie 3

Un’altra classica tappa organizzativa del Circolo CAEM-Lodovico Scarfiotti è il Giro delle Abbazie per auto d’epoca. La manifestazione, giunta alla 24^ edizione, denominata “Fabriano e dintorni”, è di carattere turistico-culturale e negli anni ha permesso di visitare molte delle numerose e suggestive abbazie che sorgono nel territorio marchigiano.

In questa occasione l’attenzione è stata riservata all’Abbazia di Sant’Emiliano in Congiuntoli, nei pressi della vicina Scheggia. La manifestazione di domenica 28 maggio si aprirà alle ore 8 con le operazioni preliminari e la colazione presso i Giardini Pubblici di Fabriano. Dalle 9,30 alle 10,30 sarà possibile visitare due interessanti sedi espositive, il Museo del Pianoforte Storico e del Suono e il Museo dei Mestieri in bicicletta. Nel primo, allestito presso il Complesso Monumentale di San Benedetto, sono ospitati 28 pianoforti storici “ambientati”, provenienti dalla Collezione Claudio Veneri, che raccontano la storia dello strumento e della musica da fine ‘700 a inizio ‘900. La visita sarà arricchita dall’esibizione di un pianista-concertista che si esibirà in un accompagnamento con le melodie dei migliori compositori classici e le sonorità del tempo. Poco lontano, il Museo dei Mestieri è una singolare esposizione di biciclette storiche, utilizzate dagli artigiani per gli svariati mestieri e le attività commerciali che si potevano svolgere in modo itinerante in un periodo che va dagli anni venti agli anni sessanta del secolo scorso. La ricerca del settore, opera del collezionista Luciano Pellegrini permette di riflettere sul faticoso e creativo impegno lavorativo di chi nei due dopoguerra si doveva arrangiare per guadagnarsi da vivere.

Terminate le visite, i partecipanti si muoveranno per raggiungere l’Abbazia di Sant’Emiliano in Congiuntoli dedicata ad un soldato dell’esercito imperiale romano ucciso nel III secolo d.C. La splendida costruzione, risalente al X/XI secolo, è di forme romanico-gotiche e fu fondata ai confini dell’allora Ducato di Spoleto.

Al termine della visita gli equipaggi si dirigeranno di nuovo verso Fabriano per la conclusione del raduno e il pranzo presso l’Hotel Gentile”. L’omaggio che il CAEM lascerà come ricordo ai partecipanti sarà uno splendido esempio delle eccellenze artigianali del territorio fabrianese legato alla produzione della carta pregiata.

 

27 maggio 2017

A 3 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • 2.498.820