• Prassi

Vuoi associarti?

La chjacchjerata di Peppe e Gustì

Print Friendly, PDF & Email
Lu vollìnu
bollino di garanzia

Peppe: “Lo sai che ha penzato ‘sse persongine perbene de la Regione Marche?”

Gustì: “No! Che s’è ‘nvendati?”

Peppe: “Un vollìnu…”.

Gustì: “Un vollìnu? Che vollìnu?”

Peppe: “Adè pe’ li turisti che vène da fòri, pe’ li stranieri… sarrìa un vollìnu ‘ppiccicatu da ‘che parte che je certifica che la struttura che li ospita adè sicura!”

Gustì: “Me cojoni! Ce lu vurrìa, ‘ssu vollìnu, pure a casa mia che non ci staco sicuru pe’ gnende…”.

Peppe: “Io immece lu ‘ppiccichirìo su la testa de quissi de la Regione Marche…”.

Gustì: “E perché?”

Peppe: “Perché starrìa a dì’ che co’ quissi simo sicuri che la frecata è sempre certa! Lu Statu je cala li contrivuti ma pe’ le cazzate li sòrdi li ttròa sembre!”

Gustì: “Certo che adesso, co’ tutti li danni che ha fatto li tremòti, pe’ la ricostruzzió’, pe’ ‘n po’ de anni circolerà ‘na vindina de miliardi de euri…”.

Peppe: “Dopo tando male ‘rrigherà ‘n moccó de venessere, tandi posti de lavoru, tande case sicure…”.

Gustì: “Scì, co’ lu vollìnu de garanzia…”.

04 aprile 2017

A 10 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • 2.810.609