• Prassi

Vuoi associarti?

Lo caffè e lu tàblet

Print Friendly
di Anna Zanconi
tablet


L’ora più gustosa dela jornata

dopo pranzu, l’ora de lo caffè

vène ‘n’amica tando ‘ffezzionata.

 

La solitudine che me pesa tando

vè’ spezzata co’ ‘ssà visita gradita

ma lu tembu non dura più de tando.

 

Un jornu te ‘rrìa co’ ‘n fregnu sule ma’

l’occhj fissi su ‘ss’aggeggiu  nóu

co’ li diti cundinua a fa’ “tricche-tra”.

 

Faccio lo caffè co’ zucchero e crema

lo servo sule tazzette come sembre

me pare d’esse’ divendata scema…

 

L’amica sinza di’ mango ‘na parola

cundinua a zippetta’ su lu “tricche-tra”

e a gustà’ lo caffè me lascia sola.

 

Adesso ‘gnì jornu adè combagnu

gnotto lo caffè che va per traèrso

lo suo se lo scòrda jetro u’ sognu!

 

Se c’io n’amica pé’ poté’ parla’

adesso so’ sola più de prima

perché essa parla co-lu “tricche-tra”.

 

31 gennaio 2017

 

 

 

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2035460