• Prassi

Vuoi associarti?

Si vuol combattere l’inquinamento: sì o no!?

Print Friendly, PDF & Email
Parcheggio auto 18 Euro/mese, bus urbano 30 euro/mese: qui come te mòvi sbaji!
bus-o-auto-questo-è-il-problema

Come “M5S Macerata” affermiamo che a seguito delle decisioni dell’Amministrazione sulla questione parcheggi, saranno sicuramente soddisfatti coloro che ritengono l’uso dell’auto un bisogno primario irrinunciabile; invece, secondo molti cittadini “sostenibili”, grazie a un abbonamento per parcheggiare l’auto a 18 €/mese contro i 30 €/mese dell’abbonamento per il bus, non si può che incentivare l’uso dell’auto, con il conseguente aumento dell’inquinamento da traffico veicolare, una città già invivibile per il traffico diverrà estremamente pericolosa per la salute dei cittadini.

Solo menti paleozoiche potevano partorire un progetto simile, quando tutte le città del mondo stanno andando nella direzione opposta (più trasporto pubblico ecologico e meno vetture private).

Abbiamo quartieri dove i maceratesi respirano polveri sottili in quantità industriali e l’Amministrazione anziché porre a ciò rimedio, si affida al rilevamento di una sola centralina installata nella campagna di Collevario! Mettiamo cioè le polveri sottili sotto il tappeto. È come se una famiglia, nel temere perdite di gas dai fornelli mettesse un rilevatore in cucina e, accortasi che segnala gravi perdite, decidesse come soluzione di spostarlo in cantina.

Non prendiamoci in giro: la maggioranza caranciniana ha detto chiaramente in quale direzione vuole andare, più auto private e meno trasporto pubblico. Inquinamento pazzesco delle vie cittadine e in particolare di Via S. Maria della Porta, Corso Cavour, Rione Santa Lucia, Zona Convitto, Via Pace, Viale Indipendenza…

Carissimi concittadini permetteteci di darvi un consiglio spassionato, se non volete essere a rischio di gravi patologie respiratorie andate a vivere vicino alla centralina di Collevario!

Questo massacro, sembra venga perpetrato in nome del riscatto del centro storico dalle auto (da noi ovviamente condiviso). Questa “liberazione”, però,  deve essere necessariamente accompagna da una maggiore efficienza del trasporto pubblico che porti a una effettiva diminuzione dell’uso dell’auto privata in circolazione. Ne va della salute dei maceratesi!

A noi non sorprende che queste scelte siano fatte da un partito, il PD, che sta riaccendendo gli inceneritori in tutt’Italia; viceversa ci sorprendono tantissimo quei finti “ecologisti”, presenti in Consiglio comunale e in Giunta, che per ottenere, forse, piccoli vantaggi personali o per il desiderio di carriere politiche, rinnegano i propri tanto sbandierati principi. C’è addirittura chi va in bici e poi non si spende neanche per un millisecondo per migliorare il trasporto pubblico di Macerata.

Il nostro invito, che rivolgiamo ai cittadini, è di buon senso: usate l’auto il meno possibile perché il suo uso, oltre che incidere pesantemente sul bilancio famigliare è anche fonte importante di inquinamento da cui derivano danni gravissimi ed ormai tristemente noti.

La nostra città è piccola ed è facilmente percorribile a piedi o con mezzi pubblici efficienti e puntuali! Perciò, non date ascolto a chi vi invita a prendere l’auto, perché probabilmente  lo fa solo per evitare il fallimento di società partecipate nelle quali le assunzioni del personale, come affermato da un consigliere di maggioranza, dovrebbero essere seriamente controllate visto che forse sono zeppe di “amici e parenti di…”.

Crediamo sia opportuno per tutti ricordare le parole di Papa Francesco su “Laudato sì” (sulla cura della casa comune): “La qualità della vita nelle città è legata in larga parte ai trasporti, che sono spesso causa di grandi sofferenze per gli abitanti. Nelle città circolano molte automobili utilizzate da una o due persone, per cui il traffico diventa intenso, si alza il livello d’ inquinamento, si consumano enormi quantità di energia non rinnovabile e diventa necessaria la costruzione di più strade e parcheggi, che danneggiano il tessuto urbano. Molti specialisti concordano sulla necessità di dare priorità ai trasporti pubblici. Tuttavia alcune misure necessarie difficilmente saranno accettate in modo pacifico dalla società senza un miglioramento di tali trasporti, che in molte città comporta un trattamento indegno delle persone a causa dell’affollamento, della scomodità o della scarsa frequenza dei servizi e dell’ insicurezza”

Buon anno e …occhi vigili, sempre!

M5S Macerata

8 gennaio 2017

A 14 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • 2.508.145