• Prassi

Vuoi associarti?

La quaglia (La cena)

Print Friendly
di Peppino Paternesi
quaglia


Si becca spalancando

nei semi la sterpaglia,

ma stringe rantolando,

quel Maschio a ritornar.

 

Te la spenni sul collo

in casa con la mano

e la metti a mollo

con l’acqua a gocciolar.

 

Su vera carbonella,

quel fuoco t’appassiona

e tra la Vita bella

l’arrosti a rigirar!

 

Poi cuocendo la pignatta

la provi odorante

e tale ben adatta

preponi a rosolar.

 

Col pizzico di sale

profumi prelibando

e di voglia gioviale

ti siedi soddisfar!

 

Ma t’attrai accostando

col piatto la tovaglia

e porgi approntante

in bocca a degustar!

 

T’elevi Giovinezza

dal senso prodigioso

e sogni tenerezza

l’animo a trasognar!

10 novembre 2016

A 4 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2035459