• Prassi

Vuoi associarti?

Frasi in casa tra moglie e marito

Print Friendly
di Alvaro Norscini
Notte dell'opera ph Cinzia Zanconi

Personaggi: Giovà (moglie) – Arvà (marito)

La Notte dell’Opera

“Giovà, sindi che dice lu giornale… la Notte dell’Opera è ghjta cuscì bè’ che chjduna ha proposto che éssa duvrìa durà’ più jorni immece de ‘na notte solo!”

Embè Arvà… certo! De jende, quella sera, per Macerata ce n’era ‘na proénna… hi visto Arvà? Corzo Cavur era pjnu, la jende putìa magnà’… se pagava…. e putìa sindì’ li brani d’opera dal vivo… a gratisse…”.

“Agghjo vistro scì Giovà! ci stava tre o quattro candandi ‘ccombagnati da tre o quattro pianoforti… e ppo’ via Carivardi co’ addre bande e orchestrine… jó ppe’ le strade sonava tutti: anghj le machine quanno je traersava de vòttu le perzó’!”

Su piazza addra musica… jó ppe’ le scalette addrettando e a piazza Mazzini pure… pe’ finì’ llà le Casette do’ se magnava, se vìia e se sindìa la musica!

“Lu Sfiristeriu tuttu illuminatu da li projettori video, e ppo’ la varca co’ li candandi sopre e ‘na proénna de jende attorno…”.

E scìne Arvà… è stata ‘na bbella notte. E de la proposta che durèsse più jorni… che ne dici Arvà?

“Penzo che tre o quattro notti de festa non sarrìa ‘na cosa vrutta: la jende se diverte. li commerciandi  ‘ngassa ‘che lira de più!”

Che bello Arvà!

“Scì, scì Giovà… ma io ne farrìo ‘n’addra de festa e la chiamirìo Macerata città aperta!”

Oddio Arvà… che vurristi dì’?

“Eh, Giovà… vurrìo che, armino per un jornu, non ce fosse barriere, sbarre, vinculi e cumbrumessi cumunali comme le pedonalizzazio’ sinza senzu. Tutte cose che fa dovendà’ Macerata medievale: divieti d’ingressu, cangelli, pondi levatoi, giannizzeri armati co’ ll’alavarde che te dà lu lasciapassare, magari congessu da lu Priore o da lu Podestà!”

E allora Arvà?

“E allora vojo dì’ che adè ora che quissi se dà’ ‘na regolata, perché fra poco ce farrà pagà’ pure l’aria che rispirimo… e toccherà portassela da casa, ‘ttappata drendo ‘na vuttija… e pijassene ‘na voccata a gratisse,  ‘gni tando, pe’ non murì ‘sfissiati!”

08 ottobre 2016

A 14 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2122132