• Prassi

Vuoi associarti?

Proverbi

Print Friendly
tratti da “Zibaldone cingolano” di Sergio Matellicani
p-24-proverbi

A tembu de velégne non se guarda a tande frégne.

‘A robba dell’avari va su ‘e mà’ déi sprecatù.

Chi magna l’ùa u primu dell’annu conta i sòrdi tuttu l’annu.

Chi pe’ u focu chi pe’ ‘e legna pe’ magnà’ tutti se ‘ngegna.

Correrà, correrà ma ‘a faccia da corridore non ce l’ha.

Chi fadiga magna, chi non fadiga magna e bée.

Lo male bbòcca a quintali e scappa a ónce.

Più debitu ci-hai e più ‘a gènte te vòle vè’.

A 6 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2102595