• Prassi

Vuoi associarti?

La chjacchjerata di Peppe & Gustì

Print Friendly
di Guano di Piazza
p 1 crocefisso


Peppe: “Gustì mmia non c’è più religione! Adesso non simo più padroni mango de facce lu presepiu! Do’ jarrìmo a finì…”.

Gustì: “Perché lu Goèrnu ha fatto ‘na legge nòa che lo vieta?”

Peppe: “No…”.

Gustì: “E allora chj adè che te lo ‘mbidisce?”

Peppe: “Ma che no’ le sindi le nutizie? Dice che non ci sta da offenne l’atre rilijó, che li musurmani se putrìa dispiacé’…”.

Gustì: “Tutte cazzate! A me me pare che a quiss’atri no’ je ne freca gnende se facimo o non facimo lu presepiu!”

Peppe: “E allora perché tutti ‘sti problemi co’ lu presepiu, co’ lu crucifissu…”.

Gustì: “Perché in Italia adè tutti diventati un brangu de capisciotti, che non sa fa lu mestiere sua e se ‘mbiccia de tutte le cose che no’ je combete!”

Peppe: “Ah, scì… comme su lu pallò: ci sta jende che non ha mai toccato la palla e se permette de criticà’ prisidendi, allenatori e jocatori!”

Gustì: “Ecco, adè porbio cuscì!”

Peppe: “Quindi, sicunno te, sarrìa solo un problema de condorsionismi mendali?”

Gustì: “Brau! Porbio cuscì! Anghj se non se chiama condorsionismi mendali ma se… no, è mejo che no’ lo dicimo sennò lu Direttore ce lo cenzura…”.

Peppe: “Ma scì amicu mia… adesso staco più tranguillu… penza che avìo penzato de fa lu presepiu su la suffitta, do’ a tembu de guera ce se nascunnìa li ‘mboscati!”

Gustì: “Ecco, lo vidi ‘ssi scemi comme ci-ha ridutto? A non poté’ èsse’ libberi de fa le cose nostre a casa nostra!”

Peppe: “Ma chj, ‘lli puritti de l’estracumunitari’”

Gustì: “No! …ma de che imo discurso fino adesso!? L’estracumunitari, pe’ la gran parte, adè pòra jende… la corpa adè de quilli che li illude, li fa vinì oddre, ce guadambia sopre e po’ li abbandona!”

A 7 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2039488