• Prassi

Vuoi associarti?

La chjacchjerata di Peppe & Gustì

Print Friendly, PDF & Email

di Guano di Piazza

 il_coccodrillo delle vergini

 

Peppe: “Ahó, hi sindito l’urdima nutizia?”

Gustì: “O Pè… ne sendo tande tutti li jorni… quale sarrìa quessa nutizia che dici tu?”

Peppe: “Pare che jó lo pòrto de Citanò, do’ Chjenti se vutta drendo lu mare, ello do’ ci sta tutti ‘lli laghitti, ce sia un cuccudrillu!”

Gustì: “Un cuccudrillu?”

Peppe: “Scì Gustì mmia… un cuccudrillu co’ la coda e co’ li dendi ‘guzzi!”

Gustì: “E che ci sta a fa’ un cuccudrillu ecco da nuandri?”

Peppe: “E che tte saccio, io…”

Gustì: “E come c’è vinutu? Li cuccudrilli no’ sta’ in Africa?”

Peppe: “Ahó… vóli vedé’ che non basta più l’immigrati ammó vène su anghe le vèstie servatiche?”

Gustì: “Eh, po’ èsse’… se po’ ce mitti che a lu cuccudrillu no’ je serve la barca…”.

Peppe: “Mah, che tte devo da dì’… sarrà un ricorsu storicu!”

Gustì: “Che cce rréndra adesso la storia co’ ‘ssu cuccudrillu?”

Peppe: “E scì… perché ècco da nuandri ci sta un precedende”.

Gustì: “Un precedende? e che precedende ci sta ècco a Macerata?”

Peppe: “Devi da sapé’ che, tandi anni fa, un cuccudrillu ‘rrigò qui a Macerata e fu ‘mmazzatu da un contadì perché, pare, che je se vulìa magnà lu fiju picculittu…”.

Gustì: “Gorbi! e po’ che ha fatto: l’ha ‘rrustitu pe’ magnàsselu?”

Peppe: “Nòne, l’ha ‘ppiccatu drendo la chjesa de le Vergini e angora sta llà!”

Gustì: “Sicuru che sta llà? Non è che è fugghjatu e è ghjtu a Citanò!”

 

A 13 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • 2.520.861