• Prassi

Vuoi associarti?

La chjacchjerata di Peppe & Gustì

Print Friendly

di Guano di Piazza

 pag.-1-carte-credito

Peppe: “Amicu mia simo misti sembre pegghjo!”

Gustì: “Bella non è… ma adesso che te succede, co’ chj ce l’hai?”

Peppe: “E co’ chj te la vóli pijà… te la piji co’ chj commanna… co’ Renzi!”

Gustì: “Eh gghjà: una ne fa e cendo ne penza! Che ha cumbinato ‘sta orda?”

Peppe: “Ma non vòle mette ‘na tassa su li sòrdi quanno li versi su la vanga?”

Gustì: “Cioè? Vóli dì’ che quanno stai llì lu sportellu pé’ fa ‘n versamendu in condandi, prima che la mà’ de l’imbiegatu pozza pijà’ li sòrdi pé’ condalli… rriga la mà’ de Renzi e se pija ‘n pizzittu de li sòrdi tua?”

Peppe: “Brau, porbio cuscì!”

Gustì: “Ma quissi è matti!”

Peppe: “No, quissi ce fa diventà’ matti!”

Gustì: “Dimme ‘n bo’… secondo te perché farìa cuscì?”

Peppe: “Perché vòle facce ‘doprà’ a tutti le carte de creditu”.

Gustì: “Ahhh… cuscì ce pòle condrollà’ a tutti quello ch spinnimo!”

Peppe: “Hi capito? Se tu, per un presembiu, spinni troppo in carta igienica… te dirrà: qui non risulta che lei abbia speso per il cibo; come mai lei mangia poco e caca tanto? Lei ha soldi in nero, lei è un evasore!”

Gustì: “E ‘n gorbu!”

Peppe: “A doprà’ sembre le carte de creditu però ci-avrimo un vandaggiu…”

Gustì: “E qualu?”

Peppe: “Non ce servirà più lu commercialista: la dichiaraziò’ de li redditi te la farà direttamente lu Goèrnu co’ la carta de creditu! Tando hi ‘ngassato, tando hi spiso, te carcola la diferenza e te ce fa’ pagà’ le tasse!”

Gustì: “E a nuà’ che cce rmane?”

Peppe: “Te rmane sembre ‘llu pizzittu de plasteca… la carta de creditu! …Che te la poli sembre ficcà’ do’ tte pare…”.

 

A 11 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2039490