• Prassi

Vuoi associarti?

La follia della speranza

Print Friendly

di Eliana Montebello

 

Tu ridi, bambina mia, con la gaiezza

che accompagna la tua età,

mentre osserviamo le foglie secche

trasportate dalla corrente.

Alcune rimangono a galla

come i feriti e i senzatetto del ‘94,

altre affondano come i dispersi,

come i corpi senza vita,

come le carcasse di animali,

come le case, come le cose

trascinate dalla violenza

del fango e dell’acqua.

Ai superstiti, privati dei ricordi più cari,

rimane soltanto

la follia della speranza,

per ritessere un filo di continuità

con il proprio passato.

 

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2140477