• Prassi

Vuoi associarti?

Curarsi con l’aiuto della natura

Print Friendly

a cura della Farmacia Filipponi

 

Acerola

Malpighia punicifolia

acerola

E’ un antiossidante, stimola le difese dell’organismo ed è ricchissima di vitamina C.

L’acerola contiene oligo-elementi, calcio, ferro, magnesio, fosforo, vita-mine A, B6 e, soprattutto, vitamina C: è 100 volte più ricca di vitamina C dell’arancia. L’acerola è un tonico eccellente, stimola il sistema immunitario e le difese dell’organismo; è indicata per trattare una fatica passeggera e aiuta a prevenire le infezioni invernali: influenza, rinite, faringite, otite, laringite, tracheite e bronchite. Favorisce l’assorbimento intestinale del ferro, è un utile complemento nelle diete povere di frutta e legumi. L’acerola è raccomandata anche ai fumatori, che necessitano di una maggiore quantità di vitamina C.

 

Eleuterococco

Eleutherococcus senticosus

eleuterococco

La radice combatte l’affaticamento fisico, è un ricostituente e uno stimolante generale.

Gli eleuterosidi della radice fanno di aumentare la velocità di esecuzione, la qualità, la capacità di fornire uno sforzo fisico. Favoriscono la resistenza dell’organismo allo sforzo facilitando il recupero. Nei paesi dell’Est è una pianta molto usata per aumentare le prestazioni degli atleti. Stimola il sistema nervoso e ha proprietà immunostimolanti; provoca un aumento dei linfociti, diminuisce il colesterolo e aumenta il consumo di ossigeno durante l’esercizio. Il miglioramento della resistenza dell’organismo è costante e continuo anche dopo la fine del trattamento.

 

Olio di semi di zucca

Cucurbita pepo

semi-di-zucca

L’olio dei semi cura l’adenoma prostatico e l’ipertrofia benigna della prostata.

Grazie a moderne tecniche di estrazione dai semi di zucca si ottiene un olio di eccezionale qualità. Questo fornisce in grande quantità (50%) uno dei due grassi “buoni” che il nostro organismo non è in grado di fabbricare: l’acido linoleico; contiene la cucurbitina (vermifuga), vitamine B, C, E, oligoelementi (zinco…), e fitosteroli. Queste ultime molecole inibiscono l’infiammazione e l’aumento del tessuto prostatico (ipertrofia benigna della prostata), che è all’origine dei disturbi della minzione. Si sono ottenuti ottimi risultati in pazienti affetti da disturbi prostatici (uomini) e da infezioni urinarie (donne).

 

Alessia Filipponi IL CONSIGLIO della d.ssa Alessia Filipponi

 

Argilla verde

E’ una protezione gastrica, permette di avere il ventre piatto, elimina mali e bruciori di stomaco, diarrea e infezioni intestinali.

 

L’argilla verde, che è un’argilla lavata, da acqua piovana e di scorrimento è utilizzata per via orale per trattare certi disturbi digestivi. Deve la sua attività al forte potere assorbente e alla grande ricchezza di silice (48%), alluminio (36%) e sali minerali (14%) Riveste la mucosa intestinale, la protegge, ne aiuta la cicatrizzazione, assorbe tossine e gas presenti nel tubo intestinale. Per questo si usa l’argilla nella patologie gastrointestinali e per le infezioni intestinali.

 

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2087114