• Prassi

Vuoi associarti?

I E R I – O G G I

Print Friendly

Un cambiamento? Sì ma in peggio!

 

 

ieriCorreva l’anno 2000, il mese era aprile e usciva nelle edicole La rucola n° 25 che, a pagina 7, riportava quanto vedete sopra. Chiedevamo qualcosa in più di una semplice targa per un figlio di Macerata che ha dato e continua a dare lustro alla sua città natale: il musicista Lino Liviabella. La risposta si è fatta attendere 12 anni! ma non è stata quella che ci aspettavamo… Il duo “Cippe & Ciòppe” nel suo vagabondare per la città ha sostato davanti alla porta della casa natìa di Lino Liviabella e qui ha trovato una sgradita sorpresa: non c’è più la porta e al suo posto è stato eretto un muro con mattoni faccia a vista! Ahò… j’ha murato la porta de cippe-e-cioppecasa! Altro che erigere un monumento! Altro che rendere onore in qualche modo al personaggio illustre! della porta d’ingresso di Liviabella ci sono rimasti la targa, il numero civico e il contorno dell’arcata. Almeno lasciateci la porta finta! Salvate almeno le apparenze! Ecco, questa è Macerata, come si è ridotta. Qui si va avanti solo con il “mattone” e mai mattone fu più reale come in questa muratura! Per fortuna che non tutti i maceratesi sono così, solo alcuni (molti di questi hanno purtroppo in mano le leve del potere e sono distrattamente decisionali) che, però, fanno molti danni. Allora? A distanza di anni cosa è cambiato in città? In genere nulla cambia, questa volta qualcosa è cambiato, sì… ma in peggio!

Nel reparto video ci sono le riprese del misfatto con Cippe e Ciòppe protagonisti

 

 

A 3 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

  • Visite Totali: 2035847